Comunicazioni e notificazioni telematiche – avvio presso gli uffici del Giudice di Pace – sperimentazione ed e-learning in vista del riconoscimento del valore legale

Si comunica che, come da nota DGSIA del 10/7/2019, prot. 19949,  da oggi 12 Luglio 2019 prende il via la “fase 3” della sperimentazione dell’invio delle comunicazioni e notificazioni telematiche per tutti gli Uffici del Giudice di Pace d’Italia, eccettuati quelli della provincia di Trento, nonché per quelli di Norcia (PG),  Buccino (SA), Castel San Vincenzo  (CE) e Bella (PZ).

Nel corso delle ultime settimane, infatti, il registro informatico degli Uffici dei Giudici di Pace (SIGP) è stato integrato con il modulo che consente alle Cancellerie di effettuare le notificazioni e comunicazioni telematiche alle parti ed agli ausiliari del giudice.

La sperimentazione avrà luogo in vista dell’emanazione del decreto del Ministro della Giustizia, ai sensi dell’art. 16, comma 10, DL 179/2012  con cui dovrà essere attestata la funzionalità dei servizi di comunicazione. In questa fase, pertanto, si procederà alla formazione del personale attraverso una piattaforma di e-learning (url https://elearning.giustizia.it) con accesso, all’interno della rete Giustizia, attraverso le credenziali personali ADN.

Contestualmente all’avvio della formazione, il personale amministrativo degli Uffici dei Giudici di Pace sarà abilitato, a cura dei competenti Uffici e Presidi C.IS.IA., ad effettuare tramite SIGP le comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria per consentire la sperimentazione.  Questa avverrà in ogni singolo ufficio con il metodo del cd. “doppio binario: la cancelleria effettuerà le comunicazioni e notificazioni sia con le modalità cartacee attualmente in vigore sia in modalità telematica utilizzando la nuova funzione, con la precisazione che solo la prima modalità continuerà ad avere valore legale sino all’esito della procedura prevista dai già menzionati commi 9, lett. d), e 10 dell’art. 16 del d.l. 170/2012 e successive modifiche.

La nota prevede infine che, ai fini dell’avvio in esercizio del sistema di comunicazioni e notificazioni telematiche di cancelleria dettate dal citato art. 16,  verificato il corretto funzionamento del sistema nella fase di sperimentazione, dovrà essere inoltrata alla Direzione Generale dei Sistemi Automatizzati Informativi apposita istanza per tutti gli uffici del Giudice di Pace ricompresi nel circondario, completa del parere del competente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati.
All’istanza dovrà essere allegata, per ogni ufficio del Giudice di Pace, la stampa di una ricevuta di avvenuta consegna (RdAC) che attesti il buon esito di una comunicazione o notificazione di cancelleria all’Avvocatura Distrettuale dello Stato.
Nel corso della sperimentazione l ‘effettiva funzionalità delle comunicazioni e notificazioni telematiche sarà, comunque, verificata per ogni ufficio anche dai competenti C.IS.IA. tramite i sistemi di monitoraggio e l ‘esito di questa ulteriore verifica sarà comunicato direttamente alla Direzione Generale dei Sistemi Automatizzati Informativi.
Quest ‘ultima curerà il prosieguo della procedura prevista dal comma  10 dell’art. 16 del d.l. 179/2012 e succ. modifiche ivi comprese le necessarie interlocuzioni con l ‘Avvocatura Generale dello Stato ed il Consiglio Nazionale Forense.

La nota ricorda, infine, che già dall’aprile scorso sono stati avviati a livello distrettuale procedimenti di “bonifica” delle anagrafiche, essenziali per il buon fine delle comunicazioni telematiche che, diversamente dovranno essere effettuate ai sensi dell’art. 16, co. 8, DL 179/2012, a mezzo telefax o Unep.

Permanent link to this article: http://www.fiif.it/comunicazioni-e-notificazioni-telematiche-avvio-presso-gli-uffici-del-giudice-di-pace-sperimentazione-ed-e-learning-in-vista-del-riconoscimento-del-valore-legale/